Accordo raggiunto tra Regione Umbria e medici di medicina generale per la prosecuzione della campagna vaccinale contro il Covid. L’intesa è stata trovata in un incontro tra la Direzione regionale Salute ed i rappresentati dei medici.

La Regione spiega che si tratta di un accordo complessivo, per tutte le fasce d’età vaccinabili, che andrà dettagliato nel corso dei prossimi incontri.

In sostanza, i medici potranno vaccinare nei propri studi, nei punti vaccinali non organizzati dalla Regione, come quelli allestiti dai Comuni, dalla Protezione civile, dalla Croce rossa e nei casi in cui sarà possibile anche nelle farmacie.

Le parti hanno espresso soddisfazione per l’intesa raggiunta “che – hanno sottolineato – fornirà un positivo impulso alla campagna vaccinale”.