Manifestazione di protesta, questa mattina, in Piazza Europa, a ridosso della sede comunale di Terni di Palazzo Spada, degli operatori del mercatino settimanale, per sollecitare una rapida decisione circa la loro richiesta sul trasferimento in centro dall’attuale location di vocabolo Staino.

“Vogliamo tornare nella nostra civiltà” si leggeva sullo striscione da loro portato in piazza prima di incontrare il prefetto di Terni Emilio Dario Sensi.

Poco dopo, l’annuncio da Palazzo Spada che da il via libera allo spostamento del mercato.

In una propria nota, il Comune fa sapere che “la giunta comunale, su proposta dell’assessore al commercio Stefano Fatale, ha deliberato stamattina la localizzazione del mercato settimanale del mercoledì nell’area del centro cittadino che comprende Piazza Solferino, Piazza Europa, Piazza Ridolfi, Corso del Popolo e Largo Frankl.

“Abbiamo rispettato gli impegni assunti da tempo, già con la delibera dello scorso novembre – dice l’assessore Fatale – non appena le condizioni dovute alle prescrizioni per il contenimento della pandemia ce lo hanno consentito. Con questo intendimento, condiviso fin dall’inizio e ribadito anche dal consiglio comunale, abbiamo dato seguito all’obiettivo in questa nuova fase che ci auguriamo – anche sulla base delle indicazioni che ci arrivano dal Governo – ci porti definitivamente fuori dall’emergenza, soprattutto nell’interesse delle categorie dei commercianti che più ne hanno risentito”.

“Con la delibera di stamattina è stata data una precisa indicazione, anche di carattere politico, per il rilancio del mercato del mercoledì e del centro storico della città. Spiace che, anche in una fase emergenziale come questa, parte delle opposizioni, in particolar modo il Pd, non perda occasione per montare polemiche politiche strumentali invece di fornire un contributo costruttivo al rilancio dell’economia cittadina”.

“Adesso gli uffici – conclude l’assessore Stefano Fatale – dovranno attuare quanto deliberato nel più breve tempo possibile. Già dai prossimi giorni, probabilmente all’inizio della prossima settimana, i commercianti interessati saranno chiamati negli uffici comunali per l’assegnazione dei posti secondo la planimetria che è stata approvata oggi insieme alla delibera”.

La delibera di stamattina assegna anche una somma massima di 6mila euro per l’attuazione tecnica dello spostamento del mercato.