Questa volta protagonista è il club Lions Interamna che ha donato tre sanificatori altamente performanti. Presenti il direttore generale del Santa Maria Pasquale Chiarelli, il direttore
amministrativo Anna Rita Ianni, la dottoressa Cinzia Angione, dirigente della Struttura Complessa di Economato e Provveditorato, il dottor Sergio Bracarda, direttore del Dipartimento di Oncologia e della Struttura Complessa di Oncologia Medica e Traslazionale e il presidente del Lions Interamna Luigi Mariani accompagnato dalla segretaria Federica Margheriti e dalla consigliera Micaela Capoccia. “Il nostro club – ha detto Mariani – nasce dalla volontà di un gruppo di amici di dimostrare come la disponibilità verso gli altri sia il valore che inspira le nostre azioni. L’attività lionistica si rivolge soprattutto alle persone emarginate, alle persone fragili e a tutte quelle situazioni che necessitano di supporto. Nel
periodo di pandemia appena vissuto il territorio ternano è stato colpito da forti disagi sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista sociale. Questo nostro gesto vuole dunque rendere merito al lavoro svolto da tutti gli operatori del comparto sanitario e ringraziarli per l’abnegazione dimostrata a tutela di tutti i cittadini”.
I sanificatori saranno destinati alle sale d'attesa di Oncoematologia e di Oncologia.