Nell’ambito dei controlli finalizzati a prevenire e reprimere il fenomeno di smaltimento illecito di rifiuti, personale della Stazione Carabinieri Forestale di Amelia ha denunciato i responsabili dell’abbandono di rifiuti speciali, avvenuto pochi giorni prima di Pasqua, lungo la SP 205 Amerina nei pressi dell’abitato di Porchiano del Monte.

In numerosi sacchi neri abbandonati a distanza di circa 100 metri uno dall’altro, sono stati rinvenuti materiali di imballaggio di plastica e cartone nonché materiale di demolizione, frammisti a pezzi di eternit. Numerose le segnalazioni pervenute alla Stazione Carabinieri Forestale di Amelia, che da subito ha avviato una specifica attività investigativa per risalire agli autori dell’illecita condotta. I militari, infatti, sono riusciti ad individuare il cantiere edile nel Comune di Giove dove erano stati prodotti. L’impresa edile, terminati i lavori di manutenzione, aveva affidato i rifiuti ad un trasportatore non autorizzato che se ne era liberato scaricandoli lungo il percorso per ritornare verso la sede di residenza. Il titolare della ditta edile e il trasportatore sono stati denunciati e rischiano ciascuno l’arresto da tre mesi ad un anno e l’ammenda da 2.600 a 26.000 euro.

Nei primi tre mesi dell’anno, la Stazione Carabinieri Forestale di Amelia è riuscita ad individuare 10 responsabili e a contestare, oltre agli illeciti penali, altrettante sanzioni amministrative per un importo totale di 5.100 euro.