E’ stato ritrovato e restituito al parroco della Chiesa di Castelvecchio di Prignano sulla Secchia (Modena), don Andrea Pattuelli, dal comandante del Nucleo dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale di Perugia, il col. Guido Barbieri, il dipinto a olio su tela “Santi Geminiano, Lucia e Apollonia”, realizzato da un artista modenese vissuto nel 17/o secolo, che era stato rubato nel 1999.

L’individuazione e il successivo recupero dell’opera, delle dimensioni di 145×115 centimetri, sono avvenuti nell’ambito di un’indagine avviata a gennaio 2020, coordinata dalla procura della Repubblica di Pisa. Nel controllo di alcuni annunci di vendita, i militari si sono allertati dopo avere letto un’inserzione di vendita di un antico dipinto. La comparazione con le immagini contenute nella “Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti” ha condotto i militari a un furto avvenuto ii n una chiesa in provincia di Modena. L’autorità giudiziaria che ha emesso un provvedimento di sequestro nei confronti dell’inserzionista, titolare di un esercizio commerciale d’antiquariato della provincia di Pisa, il quale ha però dichiarato di non avere mai trattato il dipinto, confermando però la proprietà del profilo web associato all’annuncio. Un suo conoscente di Pistoia, sentito dai carabinieri, ha spiegato di avere inserito l’annuncio per conto di un amico di Foligno operante nel settore del commercio ambulante di manufatti antichi. La perquisizione nel domicilio di quest’ultimo, un 55enne del luogo, ha permesso di individuare il dipinto, già imballato e pronto per essere spedito in Sicilia a un privato acquirente. Il commerciante folignate, così come l’informatico pistoiese, sono stati denunciati per ricettazione.