Intorno alle ore 05.30 di questa notte una telefonata al 112  in cui l’interlocutore manifestava da subito con l’operatore intenti suicidi. Trattenuto al telefono per circa 20 minuti, il Carabiniere operatore della Centrale Operativa cercava di calmare l’uomo e comunque di intrattenerlo al telefono in attesa dell’arrivo dei Carabinieri della Sezione Radiomobile e del 118 con il medico a bordo. Durante il colloquio telefonico tra l’uomo e l’operatore, alle ore 05.40 entrava all’interno dell’abitazione, in Via Aleardi, l’equipaggio del Radiomobile che faceva ragionare l’uomo il quale comunque oramai appariva abbastanza sereno; lo stesso veniva quindi poi preso in consegna dal personale sanitario e trasportato presso l’Ospedale di Terni.