Un miglioramento dell’indicatore dei casi Covid attualmente positivi per 100.000 abitanti in Umbria, 580, nella settimana 24-30 marzo emerge dal monitoraggio settimanale della fondazione Gimbe. Che rileva però anche un leggero aumento, dello 0,8%, dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente.

Sopra quella che è considerata la “soglia di saturazione” – emerge dai dati di Gimbe – i posti letto occupati da pazienti Covid in area medica, 41%, e terapia intensiva, 43%.

Riguardo ai vaccini, secondo la fondazione la percentuale di popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 4,5% (la media Italia è 5,3%). La percentuale di ultraottantenni è al 22,3% (28,8% a livello nazionale).