Il questore di Perugia Antonio Sbordone ha disposto la chiusura per 10 giorni di un esercizio commerciale sito in centro storico a Perugia. Lo ha fatto il quale, in applicazione dell’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

Secondo quanto accertato dalla polizia, un distributore automatico di bevande ed altri generi alimentari in corso Garibaldi era infatti diventato epicentro di segnalazioni da parte dei residenti per attività di spaccio di droga e risse. La questura di Perugia partendo dalle segnalazioni dei residenti ha quindi avviato azioni di monitoraggio e di controllo approfondito del territorio che ha permesso di procedere all’identificazione di personaggi, alcuni dei quali gravati da pregiudizi di Polizia, che avevano probabilmente individuato nel locale la base operativa per i loro traffici.

Il provvedimento di chiusura è stato notificato dalla Divisione amministrativa e sociale – Pasi al titolare dell’esercizio.