Un tunisino di 35 anni è stato arrestato dalla polizia di Perugia che nel corso di un controllo gli ha sequestrato cinque involucri in cellophane risultati contenenti 3,22 grammi di stupefacente derivante dall’oppio e diverse banconote per 330 euro.

Lo straniero è stato bloccato dal personale dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura durante un servizio di controllo del territorio che ha riguardato in particolare il complesso residenziale “Ottagono” di via Settevalli.

Le volanti giunte sul posto accedevano all’area residenziale, contraddistinta da un vasto androne centrale al quale si poteva accedere da svariati corridoi posti nel perimetro circolare della struttura, da punti opposti, per rendere difficile una possibile fuga da parte di eventuali spacciatori. Hanno quindi notato la presenza di due persone che, alla vista dei poliziotti cominciavano ad agitarsi e nel contempo nascondersi dietro una delle colonne del palazzo, fermando il tunisino, sottoposti così a un controllo.

Secondo gli investigatori le modalità di conservazione della sostanza sequestrata e i diversi precedenti anche in materia di stupefacenti risultati per lo straniero facevano ipotizzare il possesso ai fini di spaccio. L’uomo è poi risultato senza fissa dimora, senza alcun lavoro regolare. E’ stato quindi arrestato dagli agenti delle volanti per i reati di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti.