Una persona indagata, 2.376 persone controllate, 250 pattuglie impegnate in stazione, 56 servizi a bordo treno con 123 treni presenziati, 8 contravvenzioni elevate: è questo il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo, nell’ultima settimana.

Nella stazione de L’Aquila un cittadino nigeriano di 29 anni è stato denunciato per non aver ottemperato all’ordine di allontanarsi dal territorio nazionale emesso dal Questore del capoluogo abruzzese.

Tra gli interventi di “prossimità” :ad Ancona, il personale della Polizia Ferroviaria, in due distinte occasioni, ha rintracciato due persone che, nel rendersi irreperibili, avevano manifestato intenti suicidi. Il primo, un ultraottantenne della provincia di Monza – Brianza è stato controllato dagli Agenti della Polfer nell’atrio biglietteria della stazione ferroviaria e, dopo gli accertamenti del caso, affidato alle cure dei familiari. Il secondo un 64enne, scappato dal reparto psichiatrico dell’ospedale regionale di Torrette e riconosciuto dal personale della Polfer grazie alla descrizione diramata dalla locale Questura, dopo essere stato assistito e rassicurato dagli Agenti, è stato preso in consegna dai sanitari del servizio 118.