Verso le 19.00 di martedi 9 marzo chiamava sul NUE 112 una signora da via Natta la quale aveva trovato un bambino che si aggirava da solo per strada, senza scarpe con i soli calzini, maglietta e pantaloni leggeri, il bimbo era molto piccolo non era in grado di parlare e tentava di attraversare la strada; il bambino, di 3 anni, veniva portato dai militari presso la Stazione Carabinieri di Collescipoli dove arrivava contemporaneamente il padre che, avvedutosi dell’allontanamento da casa del bimbo, lo stava cercando preoccupato; il bimbo mentre era in giardino aveva aperto il cancello ed approfittando di un momento di distrazione della madre, era uscito: tanto spavento che si è concluso con un abbracio tra i lacrimoni ed il ritorno a casa.

TERNI, LITE FINITA A COLTELLATE, CONVALIDATO L’ARRESTO DEL 30ENNE