Il  consiglio comunale ha approvato due atti di indirizzo presentati dal gruppo della Lega per la riduzione del fenomeno del randagismo canino nel territorio comunale, tramite il microchip, e per la corretta conduzione dei cani. Nello specifico l’atto chiede al sindaco e alla giunta di adoperarsi per promuovere e agevolare la regolarizzazione obbligatoria di tutti i cani di proprietà che risultino ancora privi di microchip e non iscritti all’anagrafe canina.
Ritenendo che le situazioni di irregolarità possano ascriversi sia alla scarsa sensibilizzazione dei cittadini, sia al fatto che l’apposizione del microchip, effettuata da medici veterinari autorizzati, comporta un costo, il documento propone un’interlocuzione con le istituzioni e gli enti preposti per ottenere agevolazioni di tipo economico e pubblicitario che permettano di ridurre il fenomeno.
Nel secondo documento si chiede che venga intensificata la vigilanza affinchè il passeggio dei cani avvenga sempre nella massima sicurezza – guinzaglio e museruola laddove necessaria – e che i proprietari provvedano a smaltire correttamente le deiezioni.