Un 40enne del torinese è stato posto agli arresti domiciliari dalla polizia stradale di Orvieto, su ordine della procura di Terni, con l’accusa di aver rapinato e ferito un 30enne lodigiano durante una lite per motivi di viabilità, poi degenerata, avvenuta lungo il tratto umbro dell’A1.

Il fatto – spiega la Polstrada – è accaduto qualche giorno fa all’interno dell’area di parcheggio Ritorto, tra Orvieto e Fabro, mentre il presunto aggressore è stato bloccato ieri sera, al termine di una breve indagine.

In base a quanto ricostruito dagli agenti, durante la lite il 40enne, sceso dall’auto sulla quale viaggiava con la moglie e due bambini, ha aperto la portiera del mezzo del 30enne e, mentre questi era ancora seduto al posto di guida, avrebbe iniziato a malmenarlo con violenza, con pugni e schiaffi. Nel frangente l’uomo ha rubato al 30enne anche una catenina d’oro, per poi fuggire dopo essersi accorto della presenza di una testimone. Quest’ultima aveva nel frattempo chiamato la stradale, giunta sul posto con una pattuglia.

L’uomo aggredito è stato soccorso dal 118.