Nell’ambito dei controlli volti a contrastare i traffici illeciti, i funzionari ADM in servizio presso gli scali aeroportuali delle Regioni Toscana, Sardegna e Umbria (Firenze, Pisa, Cagliari-Elmas, Olbia, Alghero e Perugia), con la collaborazione dei militari della Guardia di Finanza, hanno eseguito nel corso dell’anno 2020 il sequestro di 1.302 Kg di prodotti alimentari di origine animale e vegetale, così suddivisi:

564 Kg di carne e salumi;

567 Kg di latticini;

15 Kg di pesce;

156 Kg di vegetali.

I prodotti, sprovvisti di idonea confezione, etichetta e certificazione sanitaria e quindi non a norma per origine e sanità degli stessi, sono stati rinvenuti all’interno dei bagagli al seguito di passeggeri provenienti, nella maggior parte dei casi, da Cina, Albania, Senegal, Zambia, Russia, Turchia, Brasile, Tunisia e Filippine.

I suddetti risultati si inseriscono nel più ampio quadro delle attività di controllo poste in essere da ADM e dalla Guardia di Finanza presso gli spazi doganali aeroportuali volte alla prevenzione e alla tutela della salute pubblica.