“Il virus non conosce confini territoriali e quindi credo che la nostra azione sia stata di aiuto anche a tutto il resto del Paese e alle altre regioni”: lo ha detto la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, intervistata da Sky Tg24.

La governatrice è tornata a ricordare di come l’Umbria, con l’individuazione per prima delle varianti inglese e brasiliana che circolavano localmente, sta affrontando al momento la pandemia con misure mirate.

Con l’aumento dei contagi, infatti, dal 7 febbraio una ordinanza regionale ha portato l’intera provincia di Perugia e alcuni comuni del ternano in zona rossa.

Sulle misure legate ai timori per il diffondersi le varianti del coronavirus per Tesei “è necessario individuare dove ci sono focolai e dove la curva vede un aumento di contagi e poi applicare le misure di contenimento per evitare che il virus, ora molto contagioso, possa andare oltre i confini provinciali e regionali”.