Arrestato dalla polizia a Varese, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Terni, il presunto quarto appartenente al gruppo di spacciatori arrestati la scorsa settimana dalla squadra mobile nell’ambito dell’operazione antidroga ‘Last Ride’. Si tratta di un tunisino di 43 anni – irregolare in Italia e con precedenti per spaccio, reati contro il patrimonio ed altro – che si era reso irreperibile fuggendo da Terni in occasione degli arresti degli altre tre complici.

L’uomo – spiega una nota della questura – si era rifugiato in Lombardia con la speranza di far perdere le proprie tracce, ma è stato rintracciato grazie agli accertamenti svolti dalla mobile ternana in collaborazione quella di Varese. Secondo gli investigatori era attivissimo nello spaccio nelle zone del centro di Terni. Compagno della ventenne italiana già arrestata nella stessa operazione, è risultato essere insieme a lei il fornitore della diciannovenne vittima l’estate scorsa dell’overdose, non letale, dalla quale avevano avuto origine le indagini dell’antidroga ternana.