Ieri, a Fabro, personale del locale Comando Stazione Carabinieri a conclusione di mirate indagini scaturite dalla presentazione di una denuncia da parte di un uomo del posto, deferiva in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per i reati di “maltrattamenti contro familiari e conviventi”, di “minaccia aggravata” ed infine di “resistenza a Pubblico Ufficiale” una donna anche lei del posto di 39 anni, coniuge del denunciante.

Nello specifico la donna, in stato di ebrezza alcolica, la sera prima all’interno dell’abitazione dei due minacciava di morte il marito impugnando un coltello e costringendolo ad uscire di casa unitamente al proprio figlio, minorenne. Sul posto intervenivano i Carabinieri che facevano giungere sul posto anche personale del 118 per il trattamento della donna. L’arma da taglio è stata sottoposta a sequestro.