A riportare la notizia è il sito di Repubblica che scrive: “Sei semplicemente vomitevole, mi fai schifo. Da radiare dall’Ordine dei giornalisti, la Rai dovrebbe licenziarlo perché questo essere non merita di far parte del servizio pubblico pagato dagli italiani”. Parole pesantissime quelle utilizzate sui social, il 4 settembre 2019, dalla deputata romana Barbara Saltamartini.

Un attacco da parte della leghista dopo la dura critica fatta sempre con un post su Facebook da Fabio Sanfilippo, caporedattore del Gr Rai, che scrisse su Salvini: “Ti sei impiccato da solo e questo è evidente. Io ne sono felice”.

Per la Procura della Repubblica di Roma, in quanto scritto dalla parlamentare del Carroccio vi sarebbe una diffamazione a mezzo stampa.

Indagata, la deputata, ex dirigente di An, passata poi con il Pdl, con il Nuovo centrodestra di Angelino Alfano e infine approdata sei anni fa alla Lega, ha sollevato lo scudo parlamentare, quello dell’immunità prevista per le opinioni espresse da un membro del Parlamento. Come chiesto dalla Procura, il gip del Tribunale di Roma, Angela Gerardi, ha quindi trasmesso gli atti alla Camera, affinché la Giunta per le autorizzazioni decida se salvare o meno dall’inchiesta la ex presidente della Commissione attività produttive.