Nove dosi di cocaina e 460 euro in contanti sono stati sequestrati ad un presunto spacciatore albanese di 23 anni, arrestato a Terni dalla squadra Mobile.

Il giovane – spiega la questura – è stato notato dagli agenti della sezione antidroga, impegnata in un servizio di controllo del quartiere di Borgo Bovio, uscire da un’abitazione per cedere una dose ad un cliente e poi risalire velocemente in casa. Il cliente è stato fermato e trovato in possesso dello stupefacente.

Poco dopo gli agenti sono riusciti ad intercettare l’albanese e ad entrare nella sua abitazione, dove hanno trovato le nove dosi, simili alla prima, e i soldi, probabile provento dello spaccio.

Il ventitreenne è risultato disoccupato ed irregolare in Italia. Era stato inoltre già espulso da Terni a fine gennaio.