L’ospedale di Perugia blocca l’accesso ai reparti non Covid di visitatori, congiunti e assistenze come ulteriore misura di contenimento della pandemia. Lo ha annunciato la Direzione generale dell’Azienda ospedaliera. Il provvedimento ha l’obiettivo di “potenziare” quelli già in atto.

In particolare visitatori e congiunti potranno consegnare eventuali beni personali di prima necessità al personale infermieristico di reparto dalle 12 alle 13.

Per le assistenze l’accesso alle aree di degenza – spiega il Santa Maria della Misericordia – potrà essere “attentamente valutato” da parte del medico specialista e del coordinatore infermieristico “limitatamente ai casi di assoluta necessità e dopo avere fatto un’analisi rischi-benefici”. Nel caso venga eccezionalmente concesso l’accesso al caregiver, prima del rilascio del badge autorizzativo personale – è stato annunciato ancora dall’Azienda ospedaliera – verrà sottoposto a test rapido antigenico “da ripetersi con cadenza costante”.