Con 210 positivi su 2.953 tamponi si conferma anche in Umbria la tendenza all’aumento dei casi di positività al Covid-19, “pur se non in maniera esponenziale”.

A sottolinearlo è stato il nucleo epidemiologico regionale durante la videoconferenza stampa di aggiornamento settimanale sullo scenario legato all’emergenza sanitaria, con l’annuncio anche dei nuovi dati giornalieri.

Si conferma – è stato ribadito – anche la tendenza del numero dei guariti, ancora inferiore a quello dei positivi, con un saldo di +19. Due i decessi, come due sono anche i nuovi ricoveri, con il mantenimento invece dei posti in terapia intensiva (51). Vista la forte oscillazione del numero dei casi giornalieri, dovuto alle festività e alla diversa quantità dei tamponi eseguiti, l’Umbria ha un Rt calcolato su due settimane

(27 dicembre-10 gennaio) di 1,34: “L’Istituto superiore della sanità ha un indice che ci dà oggi a 1,29 e quindi, nonostante le modalità di calcolo non siano uguali – è stato sottolineato – possiamo dire che siamo lì con un Rt che è sopra 1,30″.

Prendendo invece ad esame gli ultimi 14 giorni, come ha evidenziato sempre il nucleo epidemiologico, il valore dell’Rt si abbassa a 0,87: “Oscillazioni dovute ai numeri dei casi che, benché aumentati, non sono enormi e alle modalità dei tamponi durante le festività”.