dal sito dell ‘INGV – Nel 2020 la Rete Sismica Nazionale (RSN) ha localizzato 16597 terremoti sul territorio italiano e nelle zone limitrofe. Circa 45 eventi al giorno – in media – sono stati analizzati dai nostri ricercatori e tecnici in turno H24 nelle Sale di Sorveglianza dell’INGVUno ogni 30 minuti circaNel 2020 i più forti terremoti sono stati localizzati al di fuori del territorio italiano. Gli eventi sismici di magnitudo pari o superiore a 5.0 (rappresentati nella mappa con le stelle rosse) sono avvenuti in Albania, in Algeria e in Croazia, durante la sequenza sismica di fine dicembre con il forte terremoto di magnitudo Mw 6.3 del 29 dicembre, nei pressi della città di Petrinja, come pure numerosi altri eventi di magnitudo compresa tra di 4.0 e 5.2 avvenuti nelle ore precedenti e nei giorni successivi. In precedenza nel mese di marzo sempre in Croazia, nei pressi di Zagabria, erano stati registrati altri importanti eventi, il più forte di magnitudo Mw 5.1, avvenuto il 22 marzo.

Gli altri eventi di magnitudo pari o superiore a 5.0 sono stati localizzati sulla costa dell’Albania il 28 gennaio (Mb 5.0) e nel nord dell’Algeria il 24 gennaio (Mb 5.0), il 26 marzo (Mb 5.0) e il 22 novembre (Mb 5.1).  Ricordiamo anche che il 30 ottobre del 2020 è avvenuto in Grecia il più forte terremoto degli ultimi anni nel Mediterraneo (Mw 7.0) al largo dell’isola di Samos, che ha dato origine ad uno tsunami.  Approfondimenti sui terremoti in Croazia e nell’area mediterranea.

Il numero di terremoti localizzati in Italia nel 2020 è molto simile a quello del 2019, un numero inferiore se lo si confronta con i terremoti del 2016 e 2017 caratterizzati dalla sequenza sismica in Italia centrale, iniziata il 24 agosto 2016. Già dal 2018 il contributo di eventi sismici determinato da questa sequenza è stato in forte calo, anche se nel 2020 questo contributo in percentuale rappresenta ancora un valore molto elevato rispetto al totale della sismicità in Italia: circa il 30%.

Qualche numero e curiosità per i terremoti del 2020 in Italia e nelle aree limitrofe

  • 16597 terremoti registrati in Italia e nelle aree limitrofe.
  • 2002 terremoti di magnitudo superiore o uguale a 2.0.
  • 9 eventi di magnitudo superiore o uguale a 5.0, tutti avvenuti al di fuori del territorio italiano: la maggior parte in Croazia (cinque), tre in Algeria e uno in Albania.
  • 23 terremoti di magnitudo compresa tra 4.0 e 4.9; la maggior parte localizzati in Croazia, 4 eventi (di magnitudo massima 4.4) in territorio italiano nel mar Tirreno e nel Canale di Sicilia.
  • 194 terremoti di magnitudo compresa tra 3.0 e 3.9.