Nel corso del pomeriggio di ieri i Carabinieri di Papigno hanno deferito in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica di Terni, per il reato di “frode informatica”, due uomini, entrambi nati e residenti nella provincia di Napoli, rispettivamente di 25 e 38 anni, già noti alle Forze dell’ordine, che venivano identificati quali titolari del conto corrente bancario dove era affluita la somma di circa 3000 euro, sottratta mediante un raggiro on-line avvenuto lo scorso 19 giugno. I fatti, un uomo ternano di 61 anni, all’atto di pagare per effettuare una transazione on-line veniva fraudolentemente indirizzato verso una pagina simile a quella della sua banca in cui inseriva i dati di accesso personali, consentendo quindi ai malfattori di carpire tali dati e di eseguire alcuni bonifici istantanei in proprio favore.

TERNI: COLTI SUL FATTO DUE WRITERS MINORENNI, I GENITORI RIPULIRANNO IL MURO