La Rsu di ilserv e gli Rls, i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, denunciano quanto avvenuto nel terzo turno del 26 dicembre scorso e nei tre turni del 27. “Gli operatori del reparto Metal recovery e del forno al plasma – scrivono i rappresentanti dei lavoratori – sono rimasti fuori dai cancelli della portineria, a causa della mancata presenza della vigilanza interna. La Rsu, oltre a ritenere grave quanto accaduto, è preoccupata dalla superficialità dimostrata dall’azienda che, ad oggi, non ha ancora risposto ad una nostra richiesta d’incontro, nella quale segnaliamo le gravi lacune aziendali nell’affrontare l’emergenza sanitaria”.

“Come Rsu e Rls – prosegue la nota – facciamo presente che l’azienda non ha rispettato l’accordo fatto dalla commissione covid-19 di cui gli RLS sono parte integrante, avendo creato inevitabilmente assembramento sia fuori che dentro gli spogliatoi. In attesa della convocazione – conclude la Rsu – pretendiamo, sia da Ilserv che dalla committente Ast, che oltre agli annunci mediatici si mettano in campo azioni concrete a salvaguardia dell’incolumità dei lavoratori”.