Atmosfera insolita, alla vigilia di Natale, nelle strade delle città umbre, rispetto a quanto invece accaduto nei giorni scorsi con la corsa agli ultimi regali.

Tutto deriva dal lockdown deciso dal Governo per contrastare l’epidemia di covid, scattato oggi su tutto il territorio nazionale.

Poca gente nelle strade di Terni dove le persone nelle strade e piazze, ma anche lungo il corso principale, sono ridotte al minimo. Pochi anche i negozi aperti, quelli autorizzati dalla normativa.

Situazione analoga, come detto, anche nelle altre città dell’Umbria.

Perugia, ad esempio, in occasione dell’avvio della “zona rossa” natalizia si è svegliata stamane con le saracinesche abbassate e il via vai di persone ridotto al minimo. Uno scenario, insolito per un 24 dicembre che ha il sapore del lockdown della scorsa primavera e che – speriamo – possa almeno fruttare gli stessi risultati.