Il tempestivo intervento della polizia penitenziaria ha salvato un detenuto che aveva tentato di suicidarsi, nel carcere di Perugia. Lo riferisce Fabrizio Bonino, segretario nazionale per l’Umbria del Sindacato autonomo polizia penitenziaria Sappe.

Un poliziotto – spiega – nel giro di controllo si è accorto che il detenuto, di origini nordafricane, era legato alla grata con dei lacci delle scarpe e ha chiamato immediatamente il collega di rinforzo: i due agenti sono entrati nella cella e sono riusciti a salvare il detenuto.

Subito è stato dato l’allarme e il medico e l’infermiera, giunti sul posto, hanno prestato all’uomo i primi soccorsi.