E’ stato ampiamente superato il picco della seconda ondata dell’epidemia Covid in Umbria, come dimostra il “crollo” delle curve registrato inizialmente ed ora in fase di riduzione della flessione. E’ questo, in sintesi, il quadro tracciato dal nucleo epidemiologico della Regione nella consueta conferenza stampa di aggiornamento settimanale sull’andamento della pandemia.

“I dati – è stato spiegato – stanno evidenziando un calo dell’incidenza anche nelle aree più a rischio dell’Umbria ma testimoniano che il virus sta ancora circolando”.

Secondo quanto sottolineato ancora dagli esperti del nucleo epidemiologico, anche riguardo agli attualmente positivi “la loro verticale discesa ha cominciato ad essere più appiattita e pur continuando a scendere sta avendo una minore flessione rispetto a quanto precedentemente accaduto”.