La Squadra di Polizia Amministrativa della Questura di Perugia – coadiuvata dagli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-marche -  ha sanzionato il titolare di un locale notturno situato nella periferia del Comune di Perugia, avendo accertato che lo stesso fosse aperto nonostante il divieto imposto dal recente D.P.C.M.  Al momento del controllo veniva riscontrata all’interno del locale la presenza di 10 clienti. Tra l’altro, la citata attività risultava già precedentemente controllata e sanzionata nelle scorse settimane. È dunque scattata la chiusura per 5 giorni dell’esercizio finalizzata ad impedire la prosecuzione delle violazioni, oltre alla contestazione della sanzione amministrativa per importi che vanno da 400 a 3.000 Euro. Inoltre, nei confronti del locale, lo scorso 9 dicembre era stata disposta la sospensione dell’attività di pubblico spettacolo e quella di somministrazione di alimenti e bevande, motivo per il quale il titolare è stato ulteriormente sanzionato.