Nel corso del pomeriggio di ieri a Terni, i militari della Sezione Radiomobile dei Carabinieri hanno tratto in arresto, in flagranza di reato di “estorsione”: C.A., ternano di 36 anni, già noto alle Forze dell’ordine. I militari sono intervenuti, su richiesta del padre 71enne pensionato, e della sorella di poco più giovane di lui, in quanto l’uomo li costringeva, con minacce e violenza, a recarsi presso uno sportello ATM obbligandoli ad effettuare un prelievo. La consegna della somma prelevata, 60 euro, veniva monitorata dai militari che bloccavano l’uomo nell’atto di farsi consegnare le banconote. La somma è stata recuperata e restituita al padre. L’uomo, una volta tratto in arresto, è stato condotto presso la locale Casa Circondariale così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.