Innovativo trattamento oncologico combinato all’ospedale di Terni, dove nei primi giorni di dicembre l’equipe di Chirurgia digestiva del dottor Amilcare Parisi, in collaborazione con il direttore della struttura di Ginecologia e ostetricia Leonardo Borrello, ha portato a termine con successo un complesso intervento durato circa undici ore.

Questo – spiega una nota dell’azienda ospedaliera – ha comportato su una paziente la rimozione radicale di una molteplicità di organi con lesioni tumorali avanzate e diffuse, associata ad infusione di farmaci chemioterapici nella cavità addominale per distruggere i possibili residui microscopici di malattia tumorale.

 

Il centro di chirurgia digestiva diretto dal dottor Parisi ha un’esperienza decennale in questo tipo di intervento di citoriduzione associato a Hipec (chemioterapia intraperitoneale ipertermica) che – sottolinea l’Azienda ospedaliera – solo pochi altri centri in Italia possono offrire. Per questo è stato recentemente selezionato per la realizzazione di due studi multicentrici (Goeth e Check) coordinati dall’Istituto Mario Negri, che potranno dare un contributo alla comunità scientifica internazionale.