Anche il questore Roberto Massucci, a nome della polizia di Stato di Terni, partecipa al cordoglio per la morte dell’avvocato Massimo Proietti, avvenuta stamani.

“Tra la questura di Terni e l’avvocato Proietti – si legge in una nota – si era instaurato, nel corso degli anni, non solo un solido rapporto professionale, sempre nel rispetto dei propri ruoli, ma anche umano, basato sulla lealtà e sulla correttezza.

La sua prematura scomparsa lascerà un grande vuoto nella comunità ternana, in quanto persona conosciuta, oltre che stimato professionista. Ci stringiamo attorno ai suoi familiari e alla grande famiglia dell’Ordine degli avvocati che oggi piange un suo caro e valido rappresentante”.

Un messaggio di condoglianze alla famiglia Proietti, arriva inoltre dal sindaco di Terni, Leonardo Latini, a nome dell’intera amministrazione. “Un uomo e un professionista – ricorda con un post su Facebook – che molto ha fatto alla città di Terni, ma per me – scrive il sindaco – era un amico e un collega. Lo ricorderemo sempre con grande stima e affetto”.

Ed anche dai Monarchici dell’Umbria giunge un messaggio di cordoglio per la scomparsa dell’Avv. Massimo Proietti. A nome del Presidente Conte Carlo Ferrari di Valle Antica, “abbrunano le bandiere del Regno in onore di un galantuomo”.