Conclusione anticipata, rispetto ai 120 giorni previsti nel bando di gara, per i lavori di messa in sicurezza, cantierizzazione e svolgimento di indagini preliminari della Basilica di San Benedetto, a Norcia, quasi interamente crollata dopo il terremoto del 2016. La notizia viene resa nota dalla Soprintendenza archeologia belle Arti e paesaggio dell’Umbria.

I lavori realizzati nell’ultimo periodo, hanno riguardato, prevalentemente, l’area della cripta, svuotata dalle macerie e messa in sicurezza, e le restanti porzioni della Basilica, abside e transetto, già libere dalle macerie ma non ancora in sicurezza.

L’intervento è stato finanziato con fondi Por Fesr 2014-2020 della Regione Umbria e diretti dalla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio dell’Umbria nell’ambito di una convenzione sottoscritta tra Mibact e Regione nel marzo del 2019.