Nel corso della nottata di ieri, a San Gemini, i Carabinieri hanno effettuato il controllo su strada di un’autovettura condotta da un giovane moldavo di 26 anni, già noto alle Forze dell’ordine, con a bordo due coetanei, uno moldavo ed uno italiano, anch’essi entrambi già noti alle Forze dell’ordine, tutti residenti ad Orvieto. L’atteggiamento dei tre ha insospettito i militari ad effettuare una perquisizione del veicolo, estesa successivamente ai tre, all’esito delle quali il giovane italiano è stato trovato in possesso di 16 grammi di hashish e di un bilancino elettronico di precisione nascosti nel giubbotto, motivo per il quale il ragazzo veniva deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”. Tutti gli occupanti del mezzo venivano inoltre sanzionati per la violazione delle normative in materia di contenimento della diffusione del virus covid-19, trovandosi fuori dal Comune di residenza senza un giustificato motivo. Il materiale è stato sequestrato.