Nel corso della mattinata di ieri a Terni i Carabinieri hanno deferito appunto per il reato di “atti persecutori” una donna italiana di 50 anni, già nota alle Forze dell’ordine, la quale approssimativamente dall’inizio dell’anno (quando la loro relazione si è conclusa), e fino alla data di ieri, ha posto in essere nei confronti di un coetaneo, non convivente, atteggiamenti provocatori e vessatori consistiti in minacce, ingiurie e violenze, tanto da indurlo a modificare le proprie abitudini di vita;