Terni chiude, in maniera mirata e specie nel fine settimana, alcune aree della città dove si sono verificati fenomeni di assembramento tra i giovani: è quanto concordato nel corso del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal prefetto, Emilio Dario Sensi.

Presenti i rappresentanti dei maggiori comuni del territorio e di Anci Umbria, il presidente della Provincia Giampiero Lattanzi e vertici delle forze dell’ordine.

Le aree per le quali è stata concordata l’opportunità di adottare mirati provvedimenti di chiusura – si legge in una nota della prefettura – sono in particolare largo Ottaviani, largo Giannelli e il parco La Passeggiata, tutti nel centro città.

I Comuni di Orvieto, Narni e Amelia non hanno invece ravvisato criticità tali da indurre all’immediata adozione di simili provvedimenti. E’ stata comunque decisa unanimemente l’intensificazione dei servizi di controllo su tutto il territorio provinciale.