“Grazie alla distribuzione delle quote derivanti dai canoni idrici da parte della Regione abbiamo a disposizione altri 178mila euro da impiegare per il decoro urbano, dopo i fondi messi a disposizione nelle scorse settimane per le manutenzioni”.
Lo dichiara l’assessore ai lavori pubblici Benedetta Salvati, a seguito dell’approvazione della delibera di giunta che indica il programma d’interventi ai quali saranno destinati i nuovi fondi.
In particolare è stata definita una programmazione sulla base delle urgenze e di una serie di verifiche effettuate dai tecnici comunali, per il ripristino del decoro urbano in diverse aree della città. Si procederà così alla manutenzione del verde pubblico con la potatura delle alberature e delle siepi in Piazza Tacito, nei giardini di via Campofregoso e in viale Brenta. In programma poi la manutenzione del verde, sempre con particolare riguardo per le alberature pericolose, in diverse aree dei borghi di Piediluco, Collescipoli, Collestatte, Torre Orsina, Papigno, Cesi e Miranda.
Altri interventi saranno dedicati alla manutenzione delle panchine, con il ripristino di quelle danneggiate, ovvero con la rimozione e la sostituzione dove ce ne sia la necessità. In particolare sono previsti interventi su 39 panchine nei giardini di viale Campofregoso, su 25 panchine nei giardini di via Lungonera Savoia, nel Parco Ciaurro, nel Parco della Passeggiata e nel giardino dell’ex Foresteria in corso Tacito. Saranno posizionate 10 nuove panchine in via Mirimao, tra il Camposcuola e le mura e 8 nuove panchine in via del Cassero.

“Con questi interventi cerchiamo gradualmente di ripristinare un sufficiente livello di decoro in molte parti della città, per far sì che, un passo alla volta, tutti i giardini e le aree verdi tornino ad essere vivibili e fruibili al meglio, specie per quando questa emergenza che stiamo vivendo sarà finita e potremo tornare a godere pienamente della nostra città e di tutti i suoi bellissimi borghi, che meritano grande attenzione”.