L’impegno e la volontà della Giunta regionale “di rafforzare la sanità pubblica anche attraverso il potenziamento degli organici” sono stati espressi dalla presidente umbra Donatella Tesei in un incontro, definito proficuo, con Cgil, Cisl, Uil confederali e di funzione pubblica, in merito al reperimento del personale sanitario e della loro sicurezza nei luoghi di lavoro. Presente, a Palazzo Donini, anche l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto.

La Presidente Tesei ha espresso la necessità della condivisione di una strada unitaria “ancora di più in un periodo complesso come quello che stiamo attraversando”.

Al termine della discussione, in cui le parti hanno avanzato le proprie proposte e necessità, si è arrivati alla stesura di un documento in cui la Giunta regionale si impegna a individuare una soluzione per l’attivazione di assunzioni a tempo indeterminato di personale sanitario e tecnico da presentare alle organizzazioni sindacali entro una settimana, alla convocazione del Comitato regionale salute e sicurezza che affronterà le questioni organizzative e dei Dpi, alla definizione dei nuovi piani triennali dei fabbisogni alla luce delle nuove normative, alle prosecuzione e chiusura dell’accordo del 5 maggio sugli incentivi Covid-19 ed al raggiungimento di una regolamentazione delle procedure sulle prestazioni aggiuntive.

Le organizzazioni sindacali, hanno preso atto positivamente dell’esito dell’incontro e hanno rinviato a successivi tavoli la verifica degli impegni presi.

Il verbale è stato firmato dalla presidente Tesei, dall’assessore Coletto e dai segretari generali di Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria, Vincenzo Sgalla, Angelo Manzotti e Claudio Bendini, insieme ai segretari delle categorie della funzione pubblica, Tatiana Cazzaniga (Fp Cgil), Luca Talevi e Pino Giordano (Fp Cisl) e Marco Cotone (Uil Fpl).