“Mi auguro che l’Umbria si fermi qua. Purtroppo l’evoluzione e i numeri straordinari di questa seconda ondata stanno facendo cambiare i colori a tante regioni e con molta velocità”: lo ha affermato la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, commentando in diretta a SkyTg24 il passaggio dell’Umbria da regione gialla (a rischio moderato) ad arancione (rischio medio-alto).

Tesei ha ricordato che l’Umbria “si è attrezzata e portata già avanti con il piano di salvaguardia”, installando pure un ospedale da campo accanto a quello di Perugia che sarà operativo da giovedì con 37 posti letto. “Ora quindi cominciamo con l’attivazione del piano come giusto che sia” ha aggiunto.

La presidente, tornando poi sul passaggio da un colore ad un altro che può ricambiare velocemente, ha ricordato che sempre oggi c’è “qualche buona notizia” vista la percentuale di guariti del 56%: “Questo ci fa piacere – ha detto – perché forse iniziamo anche quella fase in cui cominciano ad uscire pazienti dai reparti ospedalieri e dalle terapie intensive liberando spazi e non portando in difficoltà le strutture sanitarie”.