File ed attese azzerate nella postazione tamponi ‘drive through’ della sede centrale di via Bramante, a Terni, dell’azienda Usl Umbria 2. Grazie alla collaborazione con Esercito, Comune e Anpas è stato infatti ottimizzato il servizio di sorveglianza sanitaria, dove si eseguono, dal lunedì al sabato, oltre 350 tamponi rinofaringei al giorno.

Il commissario straordinario dell’azienda sanitaria ha svolto un sopralluogo con il comandante della caserma Gonzaga di Foligno, il generale Daniele Tarantino, e con il colonnello medico Andrea Marchi per verificare lo svolgimento delle operazioni nell’area nevralgica di controllo e sorveglianza sanitaria del capoluogo provinciale. Malgrado l’enorme mole di lavoro – spiega una nota dell’azienda sanitaria – nel giro di pochi minuti viene eseguito a tutti il tampone rinofaringeo grazie all’organizzazione messa in campo dalla direzione strategica e dalla direzione del distretto di Terni, al contributo dei militari, alla collaborazione con il Comune per ottimizzare la viabilità e canalizzare il traffico e con l’Anpas, presente con personale e strutture logistiche a supporto delle operazioni. De Fino ha voluto ringraziare il comandante della Gonzaga “per l’impegno profuso, l’amministrazione municipale di Terni e il primo cittadino Leonardo Latini, i volontari dell’Anpas che hanno accolto con grande disponibilità la richiesta di collaborazione dell’azienda sanitaria e tutti i nostri operatori che si stanno prodigando per evitare i disagi ai cittadini e che da tempo stanno assicurando questo importante servizio”.