Una breve cerimonia, rispettosa delle regole anti Covid, ha ricordato quest’oggi in via Mazzini, a Terni, il sacrificio di Cesare Mazzieri, morto in quel luogo dopo essere accorso su una Volante della Polizia per sventare una rapina ai danni di un istituto di credito della via.

A testimoniare la memoria dell’esempio, insieme ai familiari, il Prefetto, il Sindaco ed il Questore di Terni che hanno condiviso l’importanza di consegnare, soprattutto ai più giovani, la memoria di un servitore dello Stato, morto per difendere la comunità per la quale serviva.

Ad accompagnare il Prefetto Sensi nella deposizione di un mazzo di fiori, donato dai colleghi della Questura il giovane Cesare, nipote del compianto Cesare Mazzieri, appartenente alla Polizia di Stato.