Nelle prime ore di questa mattina i Carabinieri di Acquasparta, coadiuvati da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile di Terni, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica del capoluogo umbro per i reati di “tentato furto aggravato in concorso” e di “resistenza a Pubblico Ufficiale” quattro cittadini albanesi, di età compresa tra i 45 ed i 21 anni, tutti residenti a Roma e due dei quali già noti alle Forze dell’ordine. I quattro, alle ore 21.00 circa della sera precedente, venivano sorpresi dal proprietario di un appartamento di Acquasparta mentre tentavano di entrare nella sua abitazione forzando una portafinestra. Una volta scoperti, si davano a repentina fuga a piedi nelle campagne circostanti. Le immediate ricerche, attivate da una telefonata al 112, permettevano alle Gazzelle della Sezione Radiomobile di Terni intervenute di intercettare i quattro, intorno alle ore 01.00 circa, in via Marconi sempre ad Acquasparta a bordo di una Renault Megane Scenic e di una di una Fiat Punto. Le due vetture, alla vista dei militari, tentavano nuovamente di fuggire ma venivano definitivamente bloccate con a bordo i quattro albanesi dopo un breve inseguimento e dopo che gli stessi, nel corso delle operazioni di fermo e di perquisizione, opponevano una attiva resistenza fisica ai militari. Le perquisizioni personale e veicolare permettevano di rinvenire numerosi attrezzi atti allo scasso ed altro materiale probatorio, tutto posto sotto sequestro.

URGENTE, L’OSPEDALE DI TERNI CERCA 250 INFERMIERI