Nel corso del pomeriggio di ieri a Terni, in esecuzione di una “ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere” emessa dal locale Tribunale, i Carabinieri del Comando Compagnia insieme agli Agenti della locale Questura hanno tratto in arresto: F.A., nato a Terni nel 1983 e già noto alle Forze dell’ordine. Il provvedimento cautelare personale è stato emesso a seguito della individuazione dell’uomo quale l’autore di numerosi reati contro il patrimonio, commessi tra il gennaio del 2020 fino ai giorni nostri nel capoluogo di provincia.

L’uomo, ben noto alle Forze di polizia, un vero e proprio Arsenio Lupin, nel corso del tempo è riuscito a collezionare numerosi crimini predatori che vanno dai furti nelle abitazioni ai ripetuti furti di biciclette (sia da uomo che da donna), dal possesso di oggetti atti allo scasso alla ricettazione di carte di debito\credito, dai furti all’interno di negozi (abbigliamento) ai furti con strappo. I riscontri che hanno condotto al trentasettenne ternano sono stati effettuati sia dai Poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che dai Carabinieri dei Comandi Stazione di Terni e di Collescipoli. L’uomo è stato quindi accompagnato presso la Casa Circondariale “Capanne” di Perugia, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.