Nuove misure anticontagio decise all’Ast di Terni, a fronte all’aggravarsi della situazione sanitaria nel territorio. Nell’ambito del comitato composto da azienda e rsu è stato deciso che da domani circa 300 impiegati amministrativi torneranno a lavorare in smart working per l’intera settimana lavorativa.

I dipendenti avranno comunque la possibilità, a loro discrezione, di svolgere la prestazione in presenza, ma solo coloro che lavorano in un ufficio singolo o, in caso di ufficio condiviso, a rotazione con i colleghi.

Sospeso nuovamente, fino a nuovo avviso, il servizio mensa, sostituito dai cestini, così come l’erogazione di bevande calde e snack presso i distributori automatici. La pausa pranzo non sarà quindi più di un’ora, ma di 30 minuti.