Sospese fino al 14 novembre dal vescovo di Terni-Narni-Amelia, Giuseppe Piemontese, tutte le attività che prevedono riunioni affollate in presenza, al chiuso e all’aperto, in tutte le parrocchie della diocesi. Tra queste rientrano le celebrazioni delle messe nei cimiteri in occasione della commemorazione dei defunti, le attività oratoriali di carattere sociale, ludico, sportivo e aggregativo e gli incontri o le riunioni di gruppi, movimenti e associazioni.

L’1 e 2 novembre i sacerdoti, dopo le messe celebrate nelle rispettive chiese parrocchiali, potranno recarsi da soli al cimitero a benedire le tombe. Le celebrazioni in chiesa delle messe, dei sacramenti e delle altre funzioni religiose, nei giorni feriali e festivi, continueranno nel rispetto del distanziamento e delle indicazioni dei protocolli di contrasto alla pandemia Covid19.

Possono continuare anche le attività di catechismo d’iniziazione cristiana dei ragazzi, sempre nel rispetto delle disposizioni anti contagio. Viene infine sospesa la Scuola diocesana di formazione teologico-pastorale, mentre è stata rinviata a data da destinarsi la lectio magistralis di Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, in programma lunedì.