Intorno alle ore 22:45 della scorsa notte, la centrale Operativa di Amelia inviava con urgenza due “Gazzelle” del pronto Intervento dei Carabinieri a Narni Scalo, nei pressi di una discoteca non più in funzione del posto, in quanto personale in borghese dei Carabinieri sempre di Amelia, impegnato in uno specifico servizio di controllo del territorio volto al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, aveva fermato una vettura Volkswagen Golf che aveva destato il loro interesse operativo, con tre persone a bordo ed un cane pitbull che risultava estremamente aggressivo. Durante il controllo e la perquisizione del veicolo, i Carabinieri rinvenivano immediatamente della sostanza stupefacente. I tre, due uomini ed una donna, venivano quindi condotti in caserma per i necessari approfondimenti investigativi, al termine dei quali i militari di Amelia procedevano a deferire in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica di Terni, per il reato di “detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti” la sola donna, una giovane italiana di 29 anni residente a Foligno, già nota alle Forze dell’ordine, la quale si assumeva la totale responsabilità del possesso dello stupefacente rinvenuto, consistente in cinque involucri di cocaina, per un peso complessivo di 3,10 grammi, e di ulteriori 5 grammi di marijuana. Tutta la sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro. A carico della donna e dei due cittadini albanesi che erano con lei (rispettivamente di 25 e di 26 anni, anche loro già noti alle Forze dell’ordine), sono state inoltre contestate le violazioni amministrative di cui al D.P.C.M. del 13.10.2020 (VD FOTO 1, 2 E 3 IN ALLEGATO RELATIVE AL SEQUESTRO ED AL CONTROLLO).
Quella dell’altra notte è solo l’ennesima operazione di servizio conclusa dai Carabinieri di Amelia nel settore del contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. La Compagnia di Amelia opera su un territorio composto da dodici Comuni sui quali insistono e presiedono il territorio dieci Comandi Stazione Carabinieri ed un Comando Compagnia. Nel solo mese di ottobre i Carabinieri del posto, a conclusione di otto distinte attività investigative, spesso condotte insieme a Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri quali le Unità Cinofile di Roma ed i Carabinieri Forestali di Terni, hanno proceduto a:
✓ deferire alla competente Autorità Giudiziaria, per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, 5 persone segnalandone contemporaneamente alla competente Autorità Amministrativa 4, con il conseguente ritiro di 2 patenti di guida;
✓ sottoporre a sequestro una importante quantità di stupefacente, equivalente in totale a 623,9 grammi di marijuana, a 12,10 grammi di cocaina ed a 1,5 grammi di hashish;
✓ recuperare, sequestrandoli, 115 euro quale somma di denaro provento dello spaccio.
Sulla scorta degli accertamenti e dei riscontri effettuati nel corso del tempo, si possono dedurre alcune indicazioni di massima in merito ai movimenti di droga ed ai loro consumatori dell’area: lo stupefacente, che viene in parte intercettato nel corso delle varie attività di controllo del territorio sotto la giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Amelia, risulterebbe tendenzialmente provenire dal capoluogo di provincia per quanto riguarda le droghe cd “leggere”, invece in merito ad oppiacei, cocaina ed eroina la via di approvvigionamento sarebbe il canale che porta direttamente alla Capitale; le zone maggiormente vigilate dai Carabinieri, oltre ad Amelia, comprendono lo scalo di Narni ed il centro storico della stessa cittadina di Narni, anche in ragione della maggiore presenza di potenziali clienti, la cui età media varia dai sedici ai venticinque anni, non escludendo però anche le fasce d’età prossime ai cinquanta anni, soprattutto per quanto riguarda la cocaina.
L’impegno dell’Arma dei Carabinieri della provincia di Terni è da sempre rivolto non soltanto alla lotta al traffico ed allo spaccio delle sostanze stupefacenti, ma anche alla prevenzione per evitare tragedie che colpiscono le famiglie, e tutti noi, nel profondo.