Alla luce dei nuovi dati che indicano un sensibile aumento dei casi di contagio da Covid-19 anche in Umbria, l’Ordine regionale dei giornalisti invita ad una sospensione temporanea delle attività di conferenza stampa “in presenza”, a favore di quelle sulle piattaforme online.

Una sollecitazione che il Consiglio rivolge, con una nota, “a tutte le realtà pubbliche e private ai fini di un contenimento del contagio declinando in ambito giornalistico quanto già previsto dal Dpcm del 18 ottobre, che all’art. 15 precisa che ‘sono sospese le attività convegnistiche o congressuali, ad

eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza’; vista anche la puntualizzazione contenuta nello stesso Decreto: ‘nell’ambito delle Pubbliche Amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza’ e la raccomandazione di ‘svolgere anche le riunioni private a distanza’”.

“A questo fine, nell’obiettivo di salvaguardare la salute dei colleghi giornalisti e di quanti altri chiamati ad intervenire alle conferenze stampa – sottolinea l’Odg – auspica che le autorità preposte e i colleghi degli uffici stampa giungano quanto prima a privilegiare la modalità a distanza”.