Divieto di sostare in piedi, da parte dei cittadini, nei luoghi pubblici dell’intero territorio comunale nell’arco di tutte le 24 ore, con possibilità di fermarsi “solo in prossimità delle attività commerciali, per il solo tempo strettamente necessario all’approvvigionamento”: sono le regole stringenti in vigore a Polino – comune di poco più di 220 abitanti tra i monti della Valnerina ternana – già dal primo ottobre scorso e che oggi il sindaco Remigio Venanzi, in occasione della scadenza dell’ordinanza, ha deciso di prorogare fino al 15 novembre. Il provvedimento, che ha quindi anticipato nei tempi e nei contenuti l’ultimo Dpcm, era stato inizialmente deciso a seguito dei primi due casi di positività al Covid-19, di importazione, registrati nel territorio comunale a fine settembre.

“Regole che fin qui hanno funzionato e alle quali i cittadini hanno risposto bene – commenta con soddisfazione con l’ANSA Venanzi – visto che il contagio ormai da giorni sembra essersi stabilizzato a tre casi”.