Nell’ambito del progetto #DivertiAMOci, promosso dalla Questura di Terni in collaborazione con il Comune di Terni e le associazioni di categoria, i volontari dei gruppi civici Mi Rifiuto, Retake e Contagio hanno condotto, nella serata di ieri, un’iniziativa di sensibilizzazione nei confronti dei frequentatori della “movida” ternana, in particolare nella zona dei giardini di largo Ottaviani, relativamente all’abbandono indiscriminato su aiuole, panchine ed in terra, di ogni sorta di rifiuto!

L’attività in questione, concordata con la Questura di Terni ed in particolar modo con il Questore, dott. Massucci è stata improntata principalmente ad instaurare un dialogo da cittadini a cittadini, per far comprendere, in particolare ai tanti ragazzi presenti, l’importanza di avere comportamenti civili e rispettosi del prossimo e dell’ambiente, per evitare di trasformare quelle aree, ogni fine settimana, in una vera e propria discarica!

Più di venti i volontari impegnati in questa attività non usuale che però ha riscosso, fin da subito, interesse e curiosità soprattutto nei frequentatori più giovani.

Aprire un dialogo costruttivo con i frequentatori della “movida” è il modo più semplice e diretto per far capire, a tutti, quanto sia importante avere cura e rispetto dell’ambiente che si frequenta ma anche quanto poco impegno costi ad ognuno di noi lasciare quegli spazi puliti, vista anche la presenza dei vari cassonetti per la raccolta differenziata, installati su tutta l’area da Terni Reti che gestisce il sottostante parcheggio San Francesco.

Qualcuno è stato anche colto in “flagrante” nell’atto di abbandonare un bicchiere di plastica sulle aiuole ma, avvicinato dai volontari, si è immediatamente scusato provvedendo a recuperare il rifiuto appena abbandonato!