Ritiene che “al momento siano sconsigliabili” sia lo svolgimento di eventi dinamici, “da normare attraverso adeguata ordinanza”, che le deroghe alle attuali regole per quelli sportivi il Comitato operativo regionale che sta seguendo l’evolversi della situazione legata al Covid. Lo ha fatto – riferisce la Regione – “nel prendere atto dell’ultimo parere espresso dal Cts (Comitato tecnico scientifico), in cui si fa riferimento alle incognite sull’andamento della situazione epidemiologica nel Paese, nonché in attesa dell’annunciato Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri che potrebbe contenere nuove e più stringenti misure per il contenimento della pandemia”.

Il Cor, che si è riunito martedì, ha sconsigliato gli eventi dinamici e le deroghe su quelli sportivi “al fine di assicurare, quanto più possibile, il contenimento del virus” in Umbria “dove comunque, nonostante un incremento dei casi, il sistema sanitario sta sostenendo e affrontando con efficienza l’evolversi della situazione”.