Sei nigeriani sono finiti in carcere o agli arresti domiciliari nell’ambito di un’indagine della guardia di finanza di Perugia su un presunto traffico e spaccio di marijuana e cocaina nel quartiere di Fontivegge del capoluogo umbro. Secondo il Gruppo operativo antidroga del Nucleo di polizia economico-finanziaria si tratta di un sodalizio che si approvvigionava, anche per ingenti quantitativi, da connazionali, principalmente nel Lazio.

Complessivamente, nel corso delle indagini sono stati sequestrati 2,3 chili di marijuana e 90 grammi di cocaina, arrestati in flagranza di reato sei corrieri che avevano raggiunto Perugia utilizzando treni ed autobus e ricostruiti 184 episodi di cessione al dettaglio di marijuana.